“Nutri-menti. Il gusto dell’arte” raddoppia

Scritto da | 4 Dicembre 2015
Nutrimenti

Raddoppia, in questo weekend che si lega al ponte dell’Immacolata, l’appuntamento settimanale con “Nutri-menti. Il gusto dell’arte”, il programma di degustazioni tra arte e cucina, menù e ricette di capolavori per veri gourmet d’arte.

Sabato 5 dicembre, alle ore 15.30, la Galleria d’Arte Moderna di Nervi ospiterà una conferenza sullo scultore Arturo Martini, abbinata alla degustazione Profumi di mare e colori di terra curata del Ristorante Porto Prego, Camogli.

Sarà lo studioso Nico Stringa (Università di Cà Foscari di Venezia), uno dei massimi esperti dell’arte del celebre scultore, a raccontare l’opera di Martini, artista ben rappresentato nelle collezioni del Museo di Nervi.

La degustazione “Profumi di mare e colori di terra”, abbinata alla conferenza, sarà un incontro tra la cucina ligure e quella veneta: grazie alla collaborazione del Ristorante Porto Prego di Camogli si ricorderanno i natali trevigiani di Arturo Martini e la sua vita in Liguria. Il pubblico potrà così gustare una prelibata tartare di tonno accompagnata da una rielaborazione del risotto trevigiano, omaggio, con un assaggio anche di dolci biscotti di frolla.

Il secondo appuntamento, questa volta al Museo dell’Accademia Ligustica, sarà martedì 8 dicembre, alle ore 16.00.

La conferenza, “Accademia: Il Divisionismo italiano e il rinnovamento del gusto artistico di fine Ottocento: nuovi colori e nuove tecniche tra Gaetano Previati, Plinio Nomellini e Pellizza da Volpedo”, sarà curata dalla storica dell’arte Aurora Scotti Tosini, docente del Politecnico di Milano, esperta di arti figurative tra Otto e Novecento.

L’analisi della formazione di Giuseppe Pellizza e Plinio Nomellini evidenzierà similitudini e differenze: l’interesse per l’uomo, il lavoro e il mondo naturale accomuna infatti la loro opera pittorica giovanile, a cui il divisionismo dà più forza, segnando un profondo cambiamento che rappresenta una vera rivoluzione nel gusto pittorico del tempo.

La degustazione abbinata avrà il titolo “I colori del sole. Dai lidi ferraresi alle colline di Volpedo” e sarà a cura dello chef genovese Massimiliano Deriu. In omaggio ai luoghi natali dei pittori Previati e Pellizza saranno offerti al pubblico un carpione di latterini e un tortino di mousse di pesca con un palet di cioccolato e amaretti ricoperto di gelée dello stesso frutto.