Pandolce, Panettone o Pandoro?

Scritto da | 17 Dicembre 2015
Pandoro, panettone o...?

Pandolce, Panettone o Pandoro? Non importa con quale dolce preferiate per festeggiare il vostro Natale.

Se non siete tra quelli che impastano nei giorni precedenti le Feste, è  importante che buttiate sempre un occhio all’etichetta del prodotto che state per acquistare, per scegliere un prodotto con ingredienti semplici e naturali, come vuole la tradizione.

Ho curiosato per voi un po’ di etichette, tra i prodotti della grande distribuzione!

Ecco cosa ho trovato…

Pandolce basso (a): farina di frumento, uvetta, zucchero, burro, margarina vegetale (grassi e olii vegetali parzialmente idrogenati, acqua, emulsionanti: esteri citrici di monodigliceridi degli acidi grassi e monodigliceridi degli acidi grassi, acido citrico, aromi, colorante: betacarotene), frutta candita (scorza d’arancia, cedro, sciroppo di glucosio, zucchero, acido citrico, sorbato di potassio, anidride solforosa come residuo), uova pastorizzate, latte scremato in polvere, pinoli, agente lievitante (difosfato disodico, carbonato acido di sodio, amido di frumento), semi di anice, aromi.

Pandolce basso (b): farina di frumento tipo OO, uva sultanina, margarina vegetale non idrogenata (grassi e olii vegetali non idrogenati, acqua, sale, emulsionanti: esteri citrici di mono-e digliceridi degli acidi grassi, mono-c digliceridi degli acidi grassi, correttore di acidità: acido citrico, aromi, colorante: betacarotene), sciroppo di glucosio di frumento, isomalto, acqua, destrosio, pinoli, uova, agenti lievitanti (pirofosfato acido di sodio, sodio bicarbonato, amido di mais), latte intero in polvere, sale, aromi, vanillina, conservante: proprionato di calcio. Può contenere tracce di soia.

Pandolce antico: farina di frumento, uvetta sultanina (26%), burro, zucchero, scorze di agrumi candite (7%) (scorze di arancia e cedro, sciroppo di glucosio-fruttosio, zucchero, correttore di acidità: acido citrico); latte, pinoli (1,7%), tuorlo d’uovo, sciroppo di zucchero invertito (zucchero, acqua), agenti lievitanti (difosfato disodico, carbonato acido di sodio), aromi, sale. Può contenere tracce di altra frutta secca a guscio.

Pandolce basso genovese (a): farina di frumento, uva sultanina, burro, zucchero, scorza di arancia e cedro canditi (contiene anidride solforosa), latte, nocciole, tuorlo d’uovo, marsala, polvere lievitante (difosfato disodico, carbonato acido di sodio, amido frumento), pinoli. Il prodotto può contenere tracce di soia, altra frutta a guscio, arachidi e prodotti a base di arachidi.

Pandolce basso genovese (b): farina di grano tenero tipo “00”, uvetta, scorza d’arancia e cedro canditi (arancia, cedro, zucchero, sciroppo di glucosio, fruttosio, acido citrico, E220 come residuo, E202), burro min. 10%, zucchero, latte, uova, pinoli, polvere lievitante (cremortartaro, sodio bicarbonato, amido di mais), aromi, sale, vanillina.

Pandolce: farina di frumento, uvetta sultanina (28%), zucchero, burro, frutta candita (scorza di arancio, mele, pere, ananas, sciroppo di glucosio, zucchero, succo di limone), pinoli (4%), uova intere, agenti lievitanti (difosfato disodico, carbonato acido di sodio), semi di anice.

Pandoro: Farina di frumento, zucchero, burro tradizionale, uova fresche, latte fresco intero pastorizzato italiano 6,3%, lievito naturale, emulsionante: mono- e digliceridi degli acidi grassi; burro di cacao, sale, aroma. Zucchero a velo in bustina 8% (zucchero, amido di frumento, vanillina).

Panettone: farina di grano tenere tipo “0”, uva sultanina 19%, burro, zucchero, tuorlo d’uova fresche, scorze di agrumi candite 8%, (scorze di arance e cedro, sciroppo di glucosio-fruttosio, zucchero), lievito naturale, sciroppo di zucchero invertito. Emulsionanti: Mono e digliceridi degli acidi grassi (di origine vegetale), latte intero fresco pastorizzato, sale aromi naturali.

Cerchiamo di capire meglio. Tra gli ingredienti che sono da evitare, potete trovate:

Il Sorbato di potassio (E200) è un composto organico naturale con proprietà antifungine, da evitare perché  provoca ipersensibilità e  allergie, così come il Propionato di calcio (E282). 

E450-E451 Difosfati e Pirofosfati – ovvero gli  additivi E450: sono un gruppo di composti formati dall’unione di sali di sodio, di potassio e di calcio insieme a fosfati ottenuti per via sintetica. Sono usati come emulsionanti, stabilizzanti e correttori di acidità.

E220 – Anidride solforosa, usata per il mantenimento del colore della frutta secca e degli acini d’uva.

Un consiglio in generale: evitate i prodotti con i conservanti.

Se optate di scegliere un prodotto di pasticceria, chiedete sempre gli ingredienti: sono molte le pasticcerie e i panifici che usano margarine (ovvero grassi e olii parzialmente idrogenati).

Insomma, alla fine, qual’è il migliore tra gli scaffali del Super?

Il Pandoro, che  – anche per la lista degli ingredienti – è il più semplice.

Scegliete quelli meno farciti e “paciugati”. Se proprio non potete farne a meno, presto su Ingredienti.org una ricetta velocissima per una cremina (sana) home-made. Da leccarsi i baffi!

Buon Natale!

 

Cri