La carta di identità delle uova

Scritto da | 4 Aprile 2016
Uova_Ingredienti
Le uova sono un’ottima fonte di proteine di alta qualità, contengono tutti gli amminoacidi essenziali e contengono molti micronutrienti  come vitamina A, riboflavina, acido folico, vitamina B6, vitamina B12, colina, ferro, calcio, fosforo e potassio e zolfo.
Inoltre l’ elevato contenuto di carotenoidi – come la luteina e la zeaxantina – rendono l’uovo un ingrediente importante per il benessere del’occhio sopratutto nella tarda età.
Quale uovo portare sulla tavola?

Il codice alfanumerico stampato sul guscio è la carta di identità dell’uovo che tutela il consumatore informandolo sulla qualità e provenienza del prodotto.
E’ importante saperlo leggere per sapere cosa stiamo acquistando.
Sia che vengano comprate al supermercato piuttosto che dal contadino il codice stampato sul guscio è una garanzia sulla qualità e provenienza dell’uovo a tutela del consumatore.

Codice alfanumerico dell'uovo

Codice alfanumerico dell’uovo

Il primo numero si riferisce al TIPO di allevamento
0=biologico
1=all’aperto
2=a terra
3=gabbie
YY=Sigla della NAZIONE dell’allevamento
000=COMUNE dell’allevamento
XX=Sigla della PROVINCIA dell’allevamento
• 000=CODICE dell’allevamento

Poi ci sono categorie:
cat. A (pesano circa 70 g) Uova fresche. Non devono aver subito alcun trattamento di conservazione né essere state refrigerate a temperature inferiori a 8°C, devono essere pulite, intatte ed esenti da aromi estranei. La camera d’aria deve essere immobile e di dimensione inferiore ai 6 millimetri. Se la camera d’aria (vedi sopra disegno “Struttura uovo”) al momento dell’imballaggio non supera i 4 millimetri queste uova possono essere definite extra. La conservazione deve essere inferiore ai 15 giorni d’estate e a un mese d’inverno, ma siccome la qualità sia chimica che gastronomica delle uova tende a scadere durante la conservazione, è bene consumarle il più presto possibile.
cat. B (pesano circa 60 g) Uova di seconda qualità e conservate, seconda scelta. Sono quelle non conservate e non refrigerate che hanno una camera d’aria inferiore ai 9 mm; uova refrigerate a temperature inferiori agli 8°C, uova conservate in una miscela gassosa a composizione diversa da quella atmosferica o conservate con altro trattamento.
cat. C (pesano circa 50 g) Uova declassate destinate all’industria alimentare. Sono uova incrinate, rotte, già in parte covate. Possono essere cedute solamente alle imprese di sgusciatura o all’industria alimentare.
Solo per le tategorie A e B si dividono in base al peso in:
XL Grandissime. Oltre 73 grammi.
L Grandi. 63-73 grammi.
M Medie. 53-63 grammi.
S Piccole. Meno di 53 grammi.

Alcune confezioni riportano la dicitura Extra Fresche:  per essere tali non devono essere trascorsi più di 9  giorni dalla data di deposizione o 7 dalla data di imballaggio.