Basilico, proprietà e metodi di conservazione

Scritto da | 27 Giugno 2016
Basilico

Il basilico, come tutte le piante aromatiche, è unica per il profumo ed il suo aroma.

Le proprietà del basilico

L’uso del basilico a tavola ha origini antichissime: fin dai tempi lontani erano conosciute le sue proprietà, benefiche per il nostro corpo.
Il basilico, ricco di vitamine e minerali, è un’importante fonte di beta – catote, il precursore della vitamina A.
Nel basilico, sono presenti molti aminoacidi essenziali,c ome il triptofano, coinvolto nella produzione dell’ormone della felicità”, ovvero la serotonina.
Gli olii essenziali di basilico pare aumentino la lucentezza della pelle e dei capelli. Plinio il Vecchio attribuiva al basilico anche proprietà afrodisiache.
Il basilico va aggiunto alle pietanze fresco: questo per mantenere intatte le tutte le sue proprietà organolettiche.

Come conservare il basilico

Per prima cosa staccare le foglie dai gambi, lavarle con un panno umido e asciugarle su un canovaccio da cucina.

Basilico essicato: basta stendere le foglie di basilico al sole su un vassoio e quando saranno ben essiccate (si dovranno poter sminuzzare), metterle in un vasetto di vetro.
Basilico sott’olio: sistemare le foglie di basilico, stendendole e sovrapponendole per bene, in un vasetto di vetro dall’apertura larga, poi coprire le foglie con olio EVO. Conservare il vasetto in frigo.
Basilico congelato: inserire le foglie delicatamente in un vasetto di vetro senza pigiarle, quando l’ultima foglia occuperà il livello del bordo del barattolo, chiudere il barattolo. Conservarlo nel congelatore.