La farinata di ceci

Scritto da | 7 Giugno 2016
Farinata con rosmarino

La farinata di ceci ha un gusto unico, l’aggiunta del rosmarino nell’impasto o direttamente sulla superficie appena sformata le rende ancora più profumata.
Le origine della farinata di ceci sono molto antiche in breve vi racconto la storia che mi ha sempre incuriosita.

La storia della farinata di ceci

Al tempo delle repubbliche marinare, Genova aveva navi affollate di rematori che mangiavano minestre di ceci. Durante la battaglia di Genova contro Pisa nel golfo di Biscaglia (1284)ci fu una tempesta che durò giorni e giorni, l’acqua di mare entro nella stiva raggiunse le riserve di ceci e devasto qualche barile di olio, tutto si mischiò in una poltiglia devastando tutte le riserve di cibo della nave. Tornato il bel tempo le provviste non erano ormai esaurite e poi si sa i genovesi non buttano via niente, cosi ai rematori fu dato da mangiare una purea di olio ceci e acqua di mare. Qualche ribelle la rifiutò abbandonando la scodella al sole e riscoprendo poi il giorno dopo che la poltiglia si era asciugata e trasformata in qualcosa di più appetitoso. Tornati a terra qualcuno provò a rifare la purea di ceci olio e sale e cuocerla nel forno al legna. Il risultato piacque e in onore della vittoria sui pisani, venne chiamato l’oro di Pisa.

Ingredienti per la farinata di ceci Farinata_teglia

1 teglia del diametro di 35 – 40 cm
180 gr di farina di ceci
sale
430 ml d’acqua
1 rametto di rosmarino
1/2 bicchiere di olio extra vergine di oliva

Come si fa la farinata di ceci

Stemperare la farina di ceci con l’acqua, aggiungere il sale qualche cucchiaio di olio e le foglie di rosmarino. Far riposare per almeno 3 ore. In questo tempo ogni tanto rimescolare bene tutto il composto.

Trascorso il tempo necessario a far macerare la farina con l’acqua, scaldare il forno alla massima temperatura. Bagnare abbondantemente la teglia con l’olio, poi scaldarla per qualche secondo in forno dopo di che versare velocemente il composto di farina e acqua. Cuocere per circa mezzora, finché non si forma una bella crosticina.

Se mezzora vi sembra troppo allora avrete bisogno di un bel forno a legna, un tegame in rame stagnato e la vostra farinata sarà pronta in pochi minuti, con una croccantezza inimitabile!

Farinata_fornolegna

Farinata_piattogrande