Confettura di fragole

Scritto da | 24 Aprile 2020

La confettura di fragole è un modo goloso per gustare tutto l’anno le bellissime fragole.
Per questa preparazione scegliamo fragole italiane, mature e sane. Aggiungiamo una mela per avere la giusta quantità di pectina per facilitare l’addensamento, e un limone intero, non trattato.

Ingredienti:
1000 gr  di fragole
600 gr di zucchero bianco
1 mela (golden o renetta)
1 grosso limone
barattoli in vetro con chiusura

Come si fa:
Innanzitutto  preparare i vasetti e i coperchi dove vorrete conservare la vostra confettura di fragole. Seguite tutte le procedure di sterilizzazione (bollitura in pentola, utilizzando la lavastoviglie, il forno o il microonde) per evitare la contaminazione batterica delle vostre conserve.

Per preparare la confettura di fragole iniziamo a lavare e asciugare le fragole privandole dell’estremità verde, a questo punto bisogna pesarne una quantità netta pari a 1000 gr.
Tagliare le fragole grossolanamente, metterle dentro ad una pentola, aggiungere lo zucchero, la buccia grattugiata e il succo del  limone, aggiungere la mela la mela tagliata a pezzetti.
Mettere a cuocere inizialmente a fuoco moderato poi quando incomincia a bollire, abbassare la temperatura al minimo e mescolando frequentemente cuocere per una mezz’ora. A cottura ultimata frullare tutto con un frullatore ad immersione e la vostra confettura di fragole è quasi pronta.
Eliminare la schiuma in superficie che potete consumare magari spalmandola su una bella fetta di pane.
A questo punto procediamo a riempire i vasetti di vetro con la confettura di fragole, chiudere il vasetto e capovolgerlo. Il giorno successivo raddrizzare i vasetti e controllare che si sia creato il sottovuoto: per farlo occorre fare una distinzione: per i vasetti con il tappo (chiusura twist off) state attente che il coperchio non presenti un rigonfiamento centrale. La parte centrale dovrà essere schiacciata, proprio grazie all’effetto del sottovuoto: mettete un dito al centro del tappo e premete, se l’operazione è riuscita non dovete sentire nessun clic-clac.

A questo punto la vostra confettura è pronta per essere riposta in dispensa, aggiungete una bella etichetta che vi possa ricordare la data in cui l’avete realizzata.