Vuoi una caramella? No grazie sono vegetariano!

Scritto da | 23 Ottobre 2014

L’acido carminico o Cocciniglia noto anche come E120 è utilizzato per conferire agli alimenti un colore rossastro o rosato.
Trova impiego nella produzione di caramelle (rosse, viola o rosa), yogurt, gelatine, gelati, bibite, liquori, confetti medicinali e in cosmetici.

Si tratta di un colorante naturale ottenute da un insetto, il Cocci cacti (cocciniglia).
L’estrazione del colore carminio avviene dalle uova essiccate dell’insetto, oppure facendo essiccare direttamente l’insetto.

Il fatto che sia di origine naturale non significa che sia non sia nocivo per la nostra salute. Alcune ricerche hanno diretto i riflettori sui possibili effetti collaterali a lungo termine sul sistema riproduttivo e sul metabolismo. Nulla di ufficiale, ma il rischio c’è.

Il rischio per la salute c’è per un individuo che, intollerante o allergico a questa sostanza, pensa di mangiare semplicemente una caramella alla fragola o gustare uno yogurt alla ciliegia e poi ingurgita sostanse animali sotto le spoglie di coloranti naturali.

Da evitare per i bambini.