Pasticcini a merenda: la mescolanza

Scritto da | 21 Gennaio 2016
Mescolanza

Ecco la ricetta della mia “Mescolanza“. Di cosa si tratta? Biscotti genovesi, resi famosi da una antica pasticceria: sono composti da una specie di pasta frolla e fatti con gli stampini dei semi delle carte. Nella cucina di Ingredienti.org diventano una merenda che profuma di tradizione. Ricca per i suoi ingredienti, di certo energetica!

Il formato mignon, inoltre, rende i biscotti più attraenti e divertenti anche per i più piccoli (io uso formine di circa 2 cm di diametro).

Ingredienti:
200 g di farina di bianca
50 g di amido di mais
80 g di zucchero
10 g di zucchero vanigliato
bacca di  vaniglia (basta qualche seme)
bicarbonato (un pizzico)
125 g di burro
2 uova (1 intero e 1 tuorlo)
acqua qb
sale qb

Come si fa:
Setacciare la farina insieme all’amido di mais, un pizzico di sale e il bicarbonato, aggiungere lo zucchero e la vaniglia. Iniziare ad impastare unendo il burro a pezzettini a temperatura ambiente fino ad ottenere un composto granuloso. Sbattere 1 uovo intero con 1 tuorlo, aggiungere il tutto alle polveri e lavorare su una superficie infarinata fino ad ottenere una pasta liscia.
Spianare l’impasto con il matterello dello spessore di circa 1 cm, quindi ricavare con gli stampini  di varie forme (cuori, tondo, quadro, fiore) i biscottini, disporli sulla piastra del forno (ricoperta di carta forno) un po’ distanziati l’uno dall’ altro. Coprirli con la pellicola trasparente e far riposare in frigorifero per 30 minuti.
Scaldare il forno a 180°C.
Cuocere per 10-15 minuti. Lasciarli raffreddare sulla piastra e poi cospargerli di zucchero vanigliato.

Consiglio ci avvolgerli in un tovagliolino di carta coloratissimo e poi in un contenitore di plastica se saranno una merenda per la scuola.
Si conservano chiusi in un contenitore ermetico anche una settimana, quindi fatene tanti per una bella scorta!