Marmellata di arance

Scritto da | 4 Febbraio 2016
Marmellata_di_arance
Spargi la voce:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someonePrint this page

Oggi a merenda? Una tazza di fumante tè verde, un pane morbido, fatto in casa. E golosa marmellata di arance.

Questa marmellata, da consumare adesso nel pieno della stagione degli agrumi, diventa speciale quando la si riscopre in estate per variegare un gelato al latte. La presenza della mela, ricca di pectina, e l’uso della pectina  in polvere (un’addensante naturale) permette di usare meno zucchero nel composto. La marmellata risulterà morbida e si conserverà comunque.
Se non trovate la pectina in polvere potete comprare i prepararti per confetture.

Ingredienti 
750 gr di succo e polpa di arance
250 gr di polpa di mele renette cotte
350 gr di zucchero + 50 gr
10 gr di pectina di mele
1 stecca di cannella

Come si fa:

Preparare  dei barattoli di vetro puliti e asciutti con i relativi coperchi in buone condizioni (meglio se i coperchi sono nuovi).
Tagliare le mele a quadretti e cuocerle in una pentola antiaderente con un pochino di acqua per 10 minuti o comunque fino a che non siano completamente cotte e abbiamo assorbito tutto il liquido, poi frullarle in modo da ottenere una crema.
Tagliare a listarelle finissime la scorza di 3 arance, facendo attenzione a togliere la parte bianca che conferisce amaro. Cuocerle in un pentolino con 50 gr di zucchero e acqua per 15 minuti circa. Nel frattempo, spremere le arance e raccogliere anche la polpa che rimane nel filtro dello spremiagrumi. il tutto deve pesare  750 gr (è importante per fare le proporzioni con lo zucchero, che funziona da conservante).

Togliere la pentola dal fuoco e mescolare per 1 minuto, facendo dissolvere la schiuma, quindi versare la marmellata ancora bollente nei vasetti. Chiuderli e sistemarli in una grande pentola, dove vanno coperti di acqua tiepida.
Cuocere il tutto per circa 40 minuti. Terminato questo tipo di sterilizzazione, aspettare che i vasetti raggiungano la temperatura ambiente. A questo punto, è consigliabile attaccare su ogni vasetto  un’etichetta che riporti la data di preparazione della marmellata.
In luogo asciutto e pulito, al riparo dal sole si conserva per circa 9/12 mesi.
Ti è piaciuta? Condividila!
Spargi la voce:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someonePrint this page