Pesche: buone che fanno bene

Scritto da | 5 Luglio 2016
Spargi la voce:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someonePrint this page

Le pesche sono sicuramente un simbolo dell’estate sulle nostre tavole! Dolci e sugose, alcuni le danno provenienti dalla Cina, altri dalla Persia, importate poi in Europa da Alessandro Magno. Altri conferiscono alle pesche noci, dette “nettarine”, origini ancor più misteriose: erano, si dice, il nettare degli Dei!

Ideali come frutto dell’estate perché possiedono poche calorie ma tanti ingredienti che contribuiscono al benessere del nostro corpo. Circa 35/40 calorie per 100 gr di polpa senza grassi, ricche di fibre, aiutano ad avere un senso di sazietà importante per tutte quelle diete alimentari a regime calorico.

Inoltre le pesche hanno un buon potere diuretico, ideale per aiutare il corpo ad eliminare i liquidi in eccesso.
Le pesche, come tutti i frutti e gli ortaggi di colore giallo-arancio, sono ricche di carotenoidi, in particolare Betacarotene, Vitamina A ed C.

Possiedono insieme alle vitamine anche un consistente contenuto di sali minerali, ferro e potassio. Le Pesche hanno anche proprietà antiossidanti e anche grazie alla presenza di selenio aiutano a proteggere le cellule dai radicali liberi. Insomma si possono considerare un buon alleato per prevenire il cancro.

Pesche: buone che fanno bene!

Spargi la voce:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someonePrint this page