Pesto alla genovese al mortaio

Scritto da | 1 Luglio 2016
Pesto alla genovese al mortaio

Il pesto alla genovese è un simbolo della cucina ligure, un simbolo che permette di far viaggiare il nome di Genova e della Liguria in ogni parte del mondo. La ricetta ligure più conosciuta (e imitata), il pesto alla genovese, ha come ingrediente principe il basico. E come attrezzo indispensabile il mortaio.

Pesto alla genovese

Ingredienti per il pesto alla genovese:

100 gr. foglie di basilico rigorosamente liguri
40 gr. pinoli
100 gr. parmigiano reggiano
20 gr. pecorino sardo stagionato
100 gr. olio extravergine d’oliva delle riviera ligure
1 spicchio di aglio
qualche granello di sale grosso marino

Mettete nel mortaio (rigorosamente di marmo con pestello di legno) l’aglio e il sale così, quando aggiungete le foglie di basilico (lavate ed asciugate), queste rimarranno di colore verde intenso. E’ importante che le foglie non si impastino sul fondo del mortaio, ma sulle pareti, pestare lentamente e senza violenza. Dopo il basilico mettete i pinoli e i formaggi. Infine aggiungete, a filo lentamente l’olio.

Potete conservare il pesto alla genovese in vasetti di vetro, in questo caso il caratteristico verde inizierà a perdersi e il pesto diverrà un pochino più scuro.

Pesto alla genovese

Salva