Rosmarino: ripulire il fegato con i profumi del Mediterraneo

Scritto da | 8 Gennaio 2015
L'infuso di rosmarino depura il fegato dalle tossine

Con rosmarino si pensa subito al suo intenso profumo che richiama le costeaffaciate sul Mar Mediterraneo, il suo nome latino “Ros Marinus” significa rugiada del mare.
I principi attivi che lo rendono una pianta straordinaria, dalle innumerevoli propietà benefiche per il nostro organismosono, sono racchiusi da olii essenziali (pinene, conforene, limonene) flavonoidi, acidi fenolici, tannini, resine, canfora e acido rosmarinico.

Il rosmarino è un ingrediente fondamentale per depurare il fegato, ovvero aiuta disintossicare il corpo dalle tossine che si accumulano nel fegato.
L’ infuso è un ottimo depurativo del fegato ed ha anche buone propietà  digestive, se il sapore non inconta si puo ricercare come ingrediente in tisane disintossicanti già pronte insieme al tarassaco e alla bardana.

Infuso
Rosmarino (foglie essiccate): 1-2 cucchiaini
Acqua bollente: 1 tazza
Lasciare in infusione, in un recipiente coperto, per 10-15 minuti, poi filtrare. Assumere 3 volte al giorno, dopo i pasti.